Quattordicesima pensionati a basso reddito: dal 1 luglio per chi ha compiuto 64 anni

Quattordicesima pensionati a basso reddito: dal 1 luglio per chi ha compiuto 64 anni

Previdenza

26/05/2019



Ex lavoratori dipendenti e autonomi, a certe condizioni di reddito, avranno diritto alla somma aggiuntiva

 

La quattordicesima pensionati 2019 andrà in pagamento il primo luglio. La somma aggiuntiva destinata ai pensionati a basso reddito, che hanno già compiuto 64 anni di età, sarà corrisposta da Inps, Inpdap e Enpals tra poco più di un mese.
Il numero 238 di Previdenza Flash, a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani, illustra i dettagli di questa quota annuale che, per molti titolari di pensione, darà una mensilità più cospicua per il mese di luglio. 
Di seguito trovi alcune indicazioni generali sulla quattordicesima pensionati. In calce all'articolo, in allegato, puoi scaricare il pdf di Previdenza Flash con il testo integrale. 

Quattordicesima pensionati 

La "quattordicesima pensionati" non viene erogata a tutti. Due condizioni necessarie sono state stabilite dalla normativa: 

  • il limite di 64 anni di età
  • una soglia di reddito. 

La legge di bilancio per l'anno 2017 ha, in realtà, allargato la platea dei beneficiari, innalzando il limite di reddito. Una nota di dettaglio: per sapere se hai diritto alla quattordicesima pensionati devi riferirti al reddito personale lordo, senza considerare il reddito del coniuge. 

Quattordicesima pensionati 2019: come funziona

In breve, hanno diritto alla quota aggiuntiva annuale i titolari di pensione che hanno già compiuto 64 anni e che hanno un reddito annuale che non supera i 10.003, 70 euro, oppure fino a  13.338,26 euro. 
La somma che sarà corrisposta varia, in base agli anni di retribuzione, con una forbice che va da un minimo di 336 euro a un massimo di 655 euro. 
La legge prevede, infatti, un importo differenziato del beneficio, in base agli anni di contributo versati. 

Cosa fare per avere la quattordicesima? 

Nella maggior parte dei casi, non è necessario fare nulla. Il beneficio viene erogato in automatico, sulla base delle dichiarazioni di reddito. Se la dichiarazione non è stata presentata o contiene degli errori, bisogna compilare una richiesta all'ente erogatore, compilando il modello Red. 

Leggi i particolari su Previdenza Flash